• Luca Effe

Hash brown: ricetta originale delle frittelle di patate

Aggiornamento: apr 13

Per un brunch in stile NY non possono mancare questi rostì fritti a base di patate: si preparano in poche mosse e si sposano con tutto, dal salato al dolce. La spinta in più? Un pizzico di paprika!


hash brown ricetta originale americana brunch
Hash brown - Buon Brunch

Si chiamano Hash Brown - che in italiano potremmo tradurre con un poco invitante "pasticcio marrone", per via del colore brunito assunto dalle patate in padella - e rappresentano un caposaldo dei brunch a stelle e strisce.

Vi sarà forse capitato, entrando in un ristorante statunitense, di notare una grande griglia dietro al bancone: lì spesso, su quelle piastre grosse come taglieri, si preparano, oltre agli immancabili hamburger, questi pasticci goderecci,

un mix di patate grattugiate (da cui il nome, che deriva dalla parola francese hacher / "tritare") , strizzate e compattate con uovo e spezie, infine generosamente fritte.

Un piatto semplice e gustoso, nato sul finire del 1800, quando gli hotel americani presero a servirlo a colazione. Sono, in buona sostanza, dei pancake carboidratosi consumabili da soli o accompagnati con bacon, salmone affumicato e uova al tegamino.

Si fanno in pochi semplici passaggi, con le patate crude o quelle già cotte (altrimenti note come «avanzi!»), e piacciono davvero a tutti.

Alcune ricette prevedono l'aggiunta di verdure o ortaggi a dadini (come le cipolle), ma anche del trito di carne: io mi sono limitato a completarli con formaggio grattugiato, sale e pepe. Fateli e refrigerateli come nei fast food americani per avere sempre pronta, nel fine settimana, una generosa "dose" di Grande Mela! Canzone consigliata: You Can't Hurry Love - Phil Collins

LEGGI ANCHE:

COSA TI OCCORRE


Ingredienti (per circa 8 hash brown da 10 cm):

  • 4 patate a pasta gialla (da circa 800 gr)

  • 1 uovo grande

  • 4 cucchiai di farina

  • 100 gr di formaggio grattugiato

  • opzionale: 1 cipolla tritata sottilmente

  • 1 cucchiaino di sale

  • un pizzico di pepe

  • un pizzico di paprika

  • un pizzico di noce moscata

  • olio di semi qb per friggere


COSA DEVI FARE


Procedimento:

  1. Metti le patate in una pentola capiente, coprile con acqua e porta a ebollizione lasciandole cuocere per 20 minuti fino a quando non si inteneriscono senza rammollirsi troppo (e una forchetta le penetra senza ostacolo).

  2. Scolale e lasciale freddare, quindi sbucciale e grattugiale su una grattugia a fori larghi.

  3. Mettile in un colino, sciacquale velocemente sotto l'acqua corrente fredda (per rimuovere l'eccesso di amido) e premile bene sul fondo del colino così da espellere tutto il liquido.

  4. Asciugale con un canovaccio e riponile in un recipiente, aggiungendo il resto degli ingredienti (compresa, eventualmente, la cipolla tritata, la carne o ciò che vuoi).

  5. Ritaglia dei quadrati di carta forno (da circa 15 x 15 cm) e posiziona su ciascuno un mestolo di impasto, appiattendolo come un disco.

  6. Friggi (a fiamma viva) in olio di semi di arachide, rimuovendo la carta forno e rigirando ciascun hash brown dopo un paio di minuti, finché non risulterà ben dorato e croccante.

  7. Passa gli hash brown nella carta assorbente per rimuovere l'olio in eccesso, spolverizza di sale (ed eventualmente erbette) e gusta calde, al naturale o accompagnate con salse!

Se preferisci puoi anche cuocere gli hash brown al forno (per un'oretta a 180 gradi) disponendoli su una teglia rivestita di carta forno, spennellando la parte superiore con olio di oliva e cospargendo di sale. Ricordati di girarli a metà cottura!

LEGGI ANCHE:

2,018 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti