• Luca Effe

Charlotte di mele con pancarrè: la ricetta super facile

Ecco il dolce più easy del mondo, da fare con il pane in cassetta e le vostre mele preferite. Basta lo stampo giusto (io ho usato quello a ciambella), una generosa imburrata e la torta è fatta. Facile no?


Charlotte di mele - Buon Brunch

La charlotte è un dolce ancora poco conosciuto in Italia, ma sono certo che, complici i social e una certa quota di esterofilia (anche in cucina!), non passerà molto tempo prima che diventi di moda.

Nata in onore di una regina inglese, quella Charlotte che fu moglie di Giorgio III del Regno Unito (ma c'è una scuola di pensiero alternativa che l'associa ad un'altra regnante omonima, Charlotte di Prussia) questa torta è facile e comodissima:

si fa rivestendo una teglia di fette di pane da sandwich o pan brioche o pan di spagna - ma potete usare anche il pane giapponese al latte, quello da tramezzino o i biscotti savoiardi (nel caso della "Charlotte Malakoff") - e farcendola di purea di frutta, panna montata, lemon curd, crema pasticciera o crema bavarese.

Come la New York Cheesecake, così anche la Charlotte si fa sia "a freddo" sia cotta in forno. Per questa versione apple ho scelto la seconda opzione - pur servendola fresca, dopo un passaggio in frigo! - e utilizzato mele gialle (ma potete impiegare anche quelle verdi, qualità Granny Smith, col giusto grado di acidità e consistenza, o le renette).

I meno attenti alle calorie possono lanciarsi poi in una copertura extra (come una ganache al cioccolato fondente), ma per rendere bella e buona la vostra Charlotte basta qualche decorazione di frutta e gelatina in superficie. Io ve la propongo così, nuda e cruda con solo una spolverata di zucchero a velo. E credo proprio che le vorrete bene! Canzone consigliata: Sweet soul music - Arthur Conley





Ingredienti (per una Charlotte da 6/8 persone):


  • 7 mele (Granny Smith)

  • 10 fette di pane in cassetta (ricetta per farlo in casa qui)

  • 40 gr di burro

  • 40 gr di zucchero

  • il succo e la buccia di un'arancia

  • il succo e la buccia di mezzo limone

  • 1 cucchiaino di amido di mais o di fecola di patate (in alternativa va bene anche un cucchiaio da tavola di farina)

  • un pizzico di sale

  • 1 busta di vanillina

  • opzionale: 2 cucchiai di marmellata di albicocche o di arance

  • opzionale: 1 cucchiaino di cannella









Procedimento:


  1. Grattugia in una ciotola la buccia di limone e quella di un'arancia e metti da parte. In un'altra ciotola metti le mele (private del torsolo e buccia e tagliate a fettine) col succo di limone e di arancia.

  2. Sciogli in un tegame capiente (con coperchio) metà del burro (circa 20 gr) e aggiungi le mele col succo e la buccia degli agrumi, l'amido di mais, la marmellata, il sale, la vanillina e lo zucchero. Puoi anche aggiungere, se credi, un pizzico di cannella!

  3. Mescola e cuoci coperto a fiamma viva per 10/15 minuti, fino a che le mele non sono completamente intenerite. Togli dal fuoco e metti da parte.

  4. Nel mentre taglia il pancarrè rimuovendo i bordi e ottenendo dei rettangoli da 2-3 cm (se preferisci puoi fare fette più grandi, da 4-5 cm).

  5. Imburra generosamente lo stampo (io ne ho usato uno a ciambella da 18 cm, ma puoi optare anche per una tortiera piccola senza buco) e rivestilo di pane partendo dal fondo. Il burro serve sia a sfilare il dolce che ad ammorbidire e insaporire il pane in cottura.

  6. Copri i buchi sul fondo dello stampo con qualche fetta di pane spezzettato, quindi passa ai bordi, accostando le strisce di pancarrè.

  7. Se le strisce fuoriescono dallo stampo, pareggia con un coltello e tieni da parte gli scarti.

  8. Quando le mele sono pronte, versale nella tortiera e livella con un cucchiaio. Chiudi il dolce con gli scarti di pancarrè rimossi in precedenza (o con altre fette) e metti in forno - statico, preriscaldato a 190° per 20 minuti, quindi rimuovi il dolce, coprilo con carta di alluminio e inforna nuovamente per altri 20 minuti, fino a che le fette non si sono leggermente dorate, senza tostarsi!

  9. Trascorso questo tempo, estrai il dolce dal forno, appoggialo su un taglierino e mettilo in frigo per qualche ora (idealmente per tutta la notte) SENZA ESTRARLO DALLO STAMPO: col freddo si compatterà meglio.

  10. Infine estrailo dal frigo, appoggia un piatto sulla base e capovolgi lo stampo, estraendo la charlotte di mele e servendola spolverizzata di zucchero a velo o accompagnata da altra frutta, topping al cioccolato, panna montata o crema pasticciera.


HASHTAG: #applecharlotte #charlotte #ricettacharlotte #ciambella #mele #ricetteconlemele

862 visualizzazioni1 commento

ricette

buone

PER BELLA GENTE