• Luca Effe

Baci di dama: la ricetta originale piemontese

Golosi sin dal nome, questi frollini dal cuore morbido e il profumo di nocciola, perfetti per accompagnare il tè, sono una valida alternativa ai cookies americani per un brunch Made in Italy


Baci di dama ricetta originale piemontese
Baci di dama - Buon Brunch

Nel magico mondo dei frollini sono pochi i biscotti capaci di eguagliare la bontà dei baci di dama, che della tradizione piemontese prendono un prodotto di punta - le nocciole - declinandolo in uno dei pasticcini da tè più burrosi e goderecci dell'universo mondo!

A rivendicarne la paternità è la città di Tortona e la loro storia affonda le radici a metà dell'800 : il primo a commissionarli fu un regnante di casa Savoia, Vittorio Emanuele II, che richiese ai cuochi di corte di deliziarlo con una nuova creazione.

Et voilà: dall'unione di farina, zucchero, uova, cioccolato e nocciole tritate finemente, è nato il più romantico fra i dolcetti da pasteggio, il cui nome e la cui forma descrivono le labbra di una fanciulla intenta a schioccare un bacio.

La ricetta è semplice e fenomenale. Il risultato? Commovente! Provate (e baciate) per credere. Canzone consigliata: Easy on me - Adele rock cover

 
baci di dama ricetta originale
baci di dama ricetta piemontese originale
baci di dama ricetta originale della nonna
 

COSA TI OCCORRE


Ingredienti:

  • 160 gr di farina “00”

  • 120 gr di burro (fuori frigo)

  • 150 gr di nocciole

  • 100 gr di zucchero

  • un pizzico di sale

  • 150 gr di cioccolata fondente per farcire


COSA DEVI FARE

Procedimento:

  1. Tosta le nocciole nel forno statico preriscaldato a 200° per 8 minuti, quindi sforna e fai intiepidire.

  2. In un robot da cucina, trita finemente le nocciole e uniscile alla farina (precedentemente setacciata), mescolando bene.

  3. Aggiungi il burro ammorbidito fuori frigo, lo zucchero e il sale.

  4. Ottenuto un composto omogeneo, avvolgilo nella pellicola alimentare e fallo riposare un’ora in frigo.

  5. Trascorso questo tempo, estrai l’impasto dal frigo e ricava delle palline da circa 4 gr l’una, disponendole su una teglia ricoperta di carta forno, ben distanziate.

  6. Cuoci per 12 minuti a 180° nel forno ventilato preriscaldato, fino a doratura, e fai freddare le cialde senza toccarle (o si romperanno!).

  7. Sciogli il cioccolato a bagnomaria - in un pentolino appoggiato (non a contatto) su un'altra pentola con l'acqua che bolle - aggiungendo un cucchiaino di burro e mescolando on un cucchiaio di legno.

  8. Con l’aiuto di una sac à poche, farcisci metà dei biscotti col cioccolato facendola combaciare con l'altra metà. Oppure, se non hai la tasca da pasticcere, puoi intingere metà dei biscotti in una ciotola contenente il cioccolato fuso e chiudere "a panino" con le restanti cialde.

  9. Servi i baci di dama a temperatura ambiente, disponendoli su un vassoio o un'alzatina!

 

LEGGI ANCHE:


160 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti