• Luca Effe

Gelo di anguria: la ricetta estiva (palermitana)

Ecco l'originale ricetta sicula di un budino alla frutta da fare con appena 3 ingredienti - cocomero, zucchero e amido - e decorare con cioccolato fondente amaro, panna o granella di pistacchio


gelo di anguria ricetta palermitana
Gelo di anguria - Buon Brunch

Fare il pieno di vitamine e potassio con un dolce al cucchiaio veloce e rinfrescante? In barba all'anticiclone africano, si può: basta preparare un gelo di anguria, dessert Made in Sicily, tradizionale della città di Palermo, che si cucina con solo tre ingredienti (cocomero, zucchero e amido di mais o di riso) ed è pronto dopo poche ore in frigo.

Il nome di questo dolce dalle origini incerte - potrebbe essere un dono degli arabi come un'eredità culinaria degli albanesi - non si riferisce tanto alla sua temperatura, benché fredda, quanto alla consistenza gommosa:

'gelo' sta infatti per gelatina (ed il gusto "mellone", che lo descrive solitamente sui ricettari siculi, non deve trarre in inganno: indica infatti l'anguria - detta dialettalmente "muluni" - anziché il frutto del melone, quello arancione e senza semi!)

Economica e dissetante, questa ricetta è perfetta per un brunch estivo e ripetibile con ogni frutto da cui si possa ricavare facilmente il succo usando un setaccio.

Una sola raccomandazione da condividere prima di dare inizio alle danze: non eccedete con lo zucchero, quando preparate il gelo, rischiando di coprire il sapore del frutto originario e di rendere questo dolce troppo... dolce (dal momento che l'anguria matura lo è già spontaneamente)! Canzone consigliata: Amore di plastica - Carmen Consoli

 
 

COSA TI OCCORRE


Ingredienti (per 8 persone):

  • 1lt di succo di anguria (da circa 1 kg e 200-300 gr di polpa)

  • 80 gr di amido di mais o di riso

  • 100 gr di zucchero semolato

  • 1 pizzico di cannella in polvere (o chiodi di garofano o fiori di gelsomino per aromatizzare)

  • 50 gr di cioccolato fondente amaro (scaglie o gocce che imitano i semini)

  • (opzionale) panna montata qb

  • (opzionale) granella di pistacchio qb


COSA DEVI FARE


Procedimento:

  1. Metti la polpa dell'anguria in un mixer, attivalo alla massima velocità per pochi istanti, quindi versa il liquido ottenuto in un colino su una ciotola: elimina i semi e scola nuovamente il liquido nel mixer (questo doppio passaggio nel colino scongiura filamenti o semini residui).

  2. In una ciotola a parte metti l'amido, lo zucchero e un pizzico di cannella (se lo gradisci), aggiungendo due o tre bicchieri del liquido di anguria e mescolando fino a sciogliere.

  3. Versa nel mixer assieme al resto dell'anguria e attiva di nuovo per pochi istanti, per mescolare bene.

  4. Metti tutto in un pentolino sul fuoco, a fiamma dolce, e mescola costantemente fino a che il composto non si addensa (occorrerà qualche minuto). Se usi una frusta a mano eviterai la formazione di grumi!

  5. Versa in uno stampo della capienza giusta (dopo averlo bagnato con acqua fredda e scosso per rimuovere l'eccesso di gocce). Per similare l'effetto dei semini dell'anguria vera puoi anche aggiungere ora, un po' alla volta, le gocce di cioccolato (oppure limitarti a metterle alla fine, in superficie, come faccio io)

  6. Riponi in frigo per almeno 4 o 5 ore.

  7. Al momento di servire il dolce (freddo di frigo!), immergi lo stampo in una ciotola di acqua calda per 10 secondi, quindi ribaltalo al centro di un piatto di portata e servi il gelo all'anguria sormontandolo di panna montata, cioccolato a scaglie (oppure gocce) ed eventualmente un po' di granella di pistacchio.

 

LEGGI ANCHE:


274 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti