• Luca Effe

Brownies: la ricetta originale veloce con cioccolato fondente

L'originale brownie americano è così: basso e compatto, fondente dentro e leggermente crostificato all'esterno. Provatelo e non lo lascerete più (armandovi prima dell'apposito stampo quadrato!)


Brownie - Buon Brunch

Alzi la mano chi non ha mai pensato di archiviare per sempre la dieta davanti a un quadrotto di brownie grande come un portamonete e fondente come una noce di burro. Nei miei viaggi oltreoceano - pochi ma "buonissimi", è il caso di dirlo - non ho mai mancato di agguantarne uno. Perché non c'è cosa più americana e godereccia di questa torta compatta e marrone scuro (da cui il nome 'colorito', brownie), inventata negli States sul finire del 19° secolo.

La sua origine è incerta - secondo la versione più accreditata a crearla fu, per sbaglio, una casalinga di Bangor, nel Maine, dimentica di aggiungere il lievito in polvere ad una torta al cioccolato - ed il modo più comune di consumarlo è al naturale o inzuppato nel latte, ma anche caldo con palla di gelato sovrastante.

Gli ingredienti principali sono farina, zucchero e cioccolato (generalmente fondente), oltre al burro e le uova, mentre la frutta (secca: mandorle, noci, nocciole) è facoltativa.

C'è chi aggiunge burro di arachidi, chi usa l'olio di semi al posto del burro classico e persino chi introduce il formaggio spalmabile. E poi c'è la versione bianca, o meglio bionda - il blondie - con zucchero di canna e vaniglia al posto del cacao (o cioccolato bianco al più).

Il grado di densità dell'impasto divide il brownie in due gruppi: quelli più "gommosi" - che gli americani chiamano chewy - e quelli più simili ad una torta tradizionale (detti cakey).

Questa ricetta fa parte della seconda cerchia, e consiglio, nel prepararla, di evitare l'aggiunta di altri ingredienti: bastano quelli elencati per una torta bassa e burrosa come dio comanda, ricordando che è il cioccolato il vero protagonista (vietato oscurarlo!). Ecco come preparare lo spuntino più goloso d'America, da non confondersi con gli omonimi "brownie" inglesi (che il folklore britannico rappresenta come folletti!). Canzone consigliata: I found someone - Cher






Ingredienti:

  • 150 gr di burro + un po' per ungere la teglia

  • 90 gr di cioccolato fondente amaro

  • 200 gr di zucchero semolato

  • 2 uova

  • 1 busta di vanillina

  • 60 gr farina "0" (oppure "00")

  • un pizzico di sale




Procedimento:

  1. In un pentolino sciogli a fuoco basso il cioccolato ed il burro, mescolando di tanto in tanto fino ad amalgamare il tutto, quindi togli dal fuoco.

  2. Ungi leggermente uno stampo per brownie (rettangolare come il mio, 28 x 36 cm, oppure quadrato, 21 x 21 cm come questo) e foderalo di carta da forno.

  3. Trasferisci la miscela di cioccolato in una ciotola, versaci dento lo zucchero e mescola.

  4. Aggiungi le uova - una ad una - sbattendole con forza, quindi la farina setacciata, il sale e la vanillina: mescola quanto basta per eliminare ogni traccia di farina (senza rigirare troppo l'impasto, o il brownie risulterà duro!).

  5. Inforna per mezz'ora (nel forno statico preriscaldato a 180°) fino al formarsi di alcune crepe al centro.

  6. Estrai quindi il dolce dallo stampo e spostalo su una teglia di raffreddamento, quindi lascia freddare e taglialo a temperatura ambiente.


HASHTAG: #brownies #browniesricetta #ricettaamericana #brunch #ricettabrunch

ricette

buone

PER BELLA GENTE